Caselle d’Erbe: aperte le iscrizioni ai corsi di musica e di teatro della Scuola di musica e teatro “Antonio Salieri”.

Dal 14 al 25 settembre nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 17.00 alle 19.00 sono aperte le iscrizioni ai corsi di musica e teatro dell’APS Scuola di Musica e Teatro “Antonio Salieri” che si raccoglieranno nella segreteria dell’associazione al Centro Sociale di via Scuole 49 a Caselle di Sommacampagna. Da quest’anno i corsi della Salieri (attiva dal 1982) fanno il loro ingresso anche a Sommacampagna, proponendosi come sostegno formativo per gli allievi della ex scuola civica che ha terminato il suo periodo sperimentale. Gli allievi della ex civica che lo desiderano avranno l’opportunità di continuare il percorso formativo con i propri insegnanti i quali terranno le lezioni nelle aule della Scuola media di via Campagnol messe a disposizione della Salieri dall’Istituto Comprensivo.

E la Salieri offrirà, oltre alla musica, anche i corsi di teatro aperti ad adulti, ragazzi e bambini che si terranno come sempre nella sala polivalente del centro sociale di Caselle nonché Seminari/laboratori di approfondimento: Regia e drammaturgia, Sceneggiatura, Scenografia, e costumi, Storia del teatro, Dizione e comunicazione, aperti a tutti.

Gli iscritti  potranno usufruire di interessanti formule di sconto per: fratelli; iscrizioni ai corsi di teatro per gruppi di amici (minimo3); possessori di Carta Giovane Intercomunale; iscrizioni a più corsi e/o seminari.

La scuola “Antonio Salieri” coniuga da sempre l’importanza di offrire ai propri allievi un alto livello formativo insieme ad una spesa contenuta. Ciò è sempre stato possibile grazie all’impegno del volontariato, anima dell’associazione.

La Scuola di Musica Salieri, vanta lunga esperienza nell’insegnamento e nella promozione della musica proponendo, per ogni fascia d’età, corsi di musica classica e musica moderna attraverso lezioni di: propedeutica musicale per bambini dai 3 ai 6 anni – pianoforte, violino, chitarra classica, canto lirico, flauto, fisarmonica, tromba, saxofono, chitarra elettrica e d’accompagnamento, basso elettrico, tastiere, canto moderno, batteria e percussioni, solfeggio.

Per maggiori informazioni: cell. 3467317369

sez. musica: 0458581128 (Mirella) – sez. teatro : 045 8580424 (Giovanna) – 3487329077 (Evelina).

Teatro allo specchio

locandina-scherzi

Arriva il sesto e penultimo appuntamento con la rassegna teatrale di Sommacampagna TEATRO ALLO SPECCHIO 08/09, alla Sala Polivalente di Caselle di Sommacampagna, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sommacampagna, in collaborazione con la Provincia di Verona, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ersiliadanza di Laura Corradi, e da quest’anno organizzata dal Circuito Teatrale Regionale Arteven – Regione Veneto. E per l’occasione lo spettacolo di domenica 22 Febbraio 2009 alle ore 21.00 apre il sipario con i simpaticissimi ZUZZURRO e GASPARE, che sotto la regia di Massimo Chiesa, ci presentano “SCHERZI”, 4 testi brillanti del famoso autore russo Anton Cechov. La maggior parte di noi li ricorda mattatori della televisione anni ’80, ma da anni il famoso duo comico Zuzzurro e Gaspare fa teatro brillante. Questa volta propone di Cechov gli “Scherzi”, quattro atti unici dello scrittore russo pieni di tagliente ironia e sguardo critico al decadimento dei valori morali e intellettuali della società russa di fine Ottocento. Cechov delinea dei personaggi al limite della disperazione, sempre in conflitto con gli altri e oppressi dai doveri. E i protagonisti si lasciano andare in monologhi grotteschi e malinconici come ne “I danni del tabacco” dove un uomo, chiamato dalla moglie a esporre un trattato scientifico sui problemi derivati dal fumo, si abbandona invece a confessioni private con la sua platea e in “Tragico controvoglia”, ironica riflessione sull’amicizia, nel quale un signore in villeggiatura, oberato da mille commissioni di conoscenti e parenti, si confida a un amico. L’amore che nasce dal conflitto è protagonista degli altri due atti: “L’orso” racconta di una vedova decisa a rimanere in lutto per tutta la vita e di un vecchio proprietario terriero, stanco e disincantato, che va da lei per farsi ridare un prestito. Ma la discussione d’affari sfocerà presto sul confronto tra le due visioni opposte del sentimento: una romantica fino all’annullamento, l’altra fortemente cinica e razionale. In “La domanda di matrimonio” il protagonista, Vasilevic, chiede in sposa la figlia di un suo amico ma si ritroverà a litigare con loro di possedimenti terrieri e di cani. Andrea Brambilla (ZUZZURRO) e Nino Formicola (GASPARE) si svestono qui i panni del famoso commissario e del suo aiutante per indossare quelli dei protagonisti maschili. In scena, oltre alla brava Eleonora D’Urso, il pianista Giovanni Vitaletti che sottolineerà con la sua musica dal vivo i momenti salienti dello spettacolo. Una serata all’insegna del divertimento per tutta la famiglia, impreziosita continuamente da gag e gestualità proprie del duo.

INGRESSO UNICO € 10,00. Il botteghino apre alle ore 20.00, mentre lo spettacolo inizierà alle ore 21.00. Per INFORMAZIONI e PREVENDITE BIGLIETTI contattare l’UFFICIO CULTURA del Comune di Sommacampagna al numero telefonico 045/8971357, oppure consultare il sito web www.comune.sommacampagna.vr.it oppure il www.ambientecultura.com, o ancora per richieste inviare una e-mail all’indirizzo ombretta.deboni@comune.sommacampagna.vr.it

Teatro allo specchio

locandina-signoreacaccia1

All’interno della rassegna teatrale “Teatro allo specchio”, presso la sala polivalente di Caselle d’Erbe, venerdì 13 febbraio, Mario Scaccia presenta:  IL SIGNORE VA A CACCIA, di George Feydeau, con Debora Caprioglio, Rosario Coppolino e Edoardo Sala. 

Mario Scaccia, anche regista, ha adattato il testo di Feydeau con, come dice lo stesso Scaccia “Un rispetto assoluto e puntiglioso dei tempi dati dall’autore sebbene costretti a ridarli in una traduzione che – per quanto fedelissima – comporta altri suoni”

Una delle migliori “pochade” di Feydeau, del 1892, dove i temi preferiti dall’autore sono la gelosia e il tradimento: un marito molto bugiardo, con la scus dellla caccia, si dà all’adulterio. Scoperto dalla moglie è costretto ad accettare dei compromessi. Equivoci, colpi di scena, battute fulminanti, giochi di parola e scambio di persona, avvengono con grande comicità in un appartamento per incontri amorosi.

per info http://www.ambientecultura.com/teatrospecchio/2008-09/index.html